Crea sito

LIDL Spagna aumenta l’acquisto di prodotti “made in Galizia” per incoraggiarne il consumo nel Paese

lamarcainstore by Retailtrend.it (7 agosto 2020) – Dopo aver aderito all’iniziativa Mercaproximidade della Xunta de Galicia, LIDL ha raddoppiato il suo impegno nei confronti dell’industria agroalimentare galiziana e ha lanciato una nuova campagna per sostenere i produttori della regione, attraverso i suoi 600 punti di vendita in Spagna.

Per questo consolidare questo obiettivo, l’insegna ha investito 1 milione e 360 mila euro in più, negli acquisti di prodotti galiziani al fine di promuovere il rilancio dell’economia locale e il mantenimento dell’occupazione in un contesto di particolare difficoltà, generata dall’emergenza COVID-19.

I prodotti galiziani, che LIDL ha messo in vendita sugli scaffali delle proprie superfici di vendita in tutto il paese, si sono aggiunti a quelli che fanno già parte del tradizionale assortimento fisso. Sono circa 60 le aziende agroalimentari della regione, che fanno parte della lista fornitori dell’insegna, con acquisti che si attestano su circa 500 milioni di euro (dato 2018).

A sostegno di questo impegno costante, per alcuni giorni, LIDL ha aumentato la presenza di prodotti galiziani nei suoi supermercati, promuovendo la vendita in modo del tutto speciale. In particolare focalizzerà l’attenzione sui formaggi, latte fresco, sidro, dolci, liquori, conserve, birre e vini della Galizia.

Tra i prodotti che hanno avuto un maggiore sostegno di presenza nei negozi LIDL in tutta la Spagna, figurano varie varietà di formaggi, come l’iconico Tetilla Hipólito o l’Arzúa Ullua DOP, il famoso sidro Maeloc e i liquori “Lenda Vella” a base di erbe e crema di sansa. Il tonno leggero, in scatola, in olio d’oliva e dolci tipici come la “torta di mandorle” di Ancano e i biscotti di pesce Daveiga. Ricca è la selezione dei vini tipici della Galizia, in cui spiccano i vini bianchi come Viña Leiriña DO, Ribeiro (O’Ventosela), Paco Mulero DO, Rias Baixas (Gil Family Estates) e i rossi come il Rettorale de Amandi DO e Ribeira Sacra.

LIDL conferma il suo impegno in Galizia per valorizzare il prodotto locale

Incoraggiare l’acquisto e il consumo di prodotti regionali per contribuire alla continuità dell’attività dei piccoli produttori, resta una delle priorità di LIDL in Spagna. Di fronte alla crisi causata dal lockdown e dalle difficoltà dei produttori nel trovare una via di uscita sul mercato, l’insegna ha voluto rafforzare il proprio impegno nei confronti delle diverse regioni del Paese, attraverso una serie di iniziative a supporto del prodotto locale.

In questo senso, l’impegno di LIDL in Galizia, risale a molto tempo fa (dove è presente da 25 anni) e oggi dispone di una rete di vendita di 32 supermercati e una piattaforma logistica a Narón (La Coruña). Di fatto ha generato un indotto diretto e indiretto di circa 7.200 posti di lavoro e un 10% in più rispetto all’anno precedente, che contribuisce al PIL locale per circa 340 milioni di euro l’anno.

I prodotti che acquista in Galizia, non sono solo commercializzati non solo nei negozi regionali o nazionali, ma in alcuni casi vengono distribuiti all’interno della rete internazionale di LIDL (10.800 punti di vendita in 30 paesi).