Italianità e sicurezza alimentare nell’impegno di ALDI per la qualità

redazione lamarcainstore by Retailtrend.itALDI ha voluto sottolineare i propri principi prioritari, che sono alla base dell’impegno assunto nei confronti della propria clientela e dello sviluppo in Italia dei propri concept store: offrire ogni giorno una gamma di prodotti selezionati che oltre alla qualità e convenienza, siano in grado di garantire la sicurezza lungo le filiere di produzione e distribuzione e assicurare l’italianità della propria offerta.

Sicurezza nei controlli effettuati nella supply chain

ALDI effettua in media oltre 11 mila controlli l’anno sulla qualità dell’assortimento, tra cui assaggi e comparazioni di campioni, analisi di laboratorio e controlli gionalieri su freschi e freschissimi.

Presenta un’offerta selezionata di carni “4 volte italiane” e ben 115 referenze di frutta e verdura con un assortimento di più di 100 etichette di vini.

L’insegna vuole configurarsi come un brand molto attento alle esigenze dei propri clienti e delle loro necessità. Per questo, all’interno della propria gamma di prodotti freschi, l’offerta rappresentata da carne suina e avicola, risponde all’etichetta “4 volte italiano”: sia il pollame che i suini sono nati, allevati, macellati e confezionati in Italia, incluse anche alcune referenze di pollo biologico.

Per tutti questi prodotti, ALDI si è impegnata ad attuare ogni fase dei propri processi di produzione, sul territorio nazionale e a garantire i requisiti di sicurezza. I controlli sulla qualità e il processo di verifiche a cui la catena distributiva sottopone tutti i prodotti si basa su principi solidi e responsabili, supportati da regolari attività di pianificazione, attuazione e verifica.

Attenzione alle varietà e alla cultura enogastronomica italiana

All’interno dell’assortimento alimentare, pensato appositamente per la clientela italiana, attualmente proposto all’interno dei 41 store presenti nel Nord Italia, c’è stata una grande attenzione verso la varietà e la cultura enogastronomica del nostro paese.

L’offerta, è composta da un buon 75% da prodotti alimentari che nascono dalla collaborazione con selezionati fornitori italiani. Complessivamente, per un buon 85% è costituita da linee a marchio proprio, dedicando ampio spazio al reparto ortofrutta, che può contare su 115 referenze (il 10% di origine biologica) per incontrare i gusti e le preferenze di tutti i clienti.

Tutta la frutta e verdura presente, proviene da fornitori certificati GLOBALG.A.P, un protocollo che garantisce produzioni sicure per il consumatore e la tracciabilità dei prodotti, verificando gli aspetti ambientali e sociali in tutti i processi di filiera.

La qualità dell’ortofrutta, viene garantità dalle analisi di laboratorio (1.000 in un anno) e da controlli giornalieri svolti direttamente dai propri collaboratori in magazzino. La stessa attenzione viene riservata ai rapporti con i fornitori: tutti i prodotti ortofrutticoli vengono sottoposti a rigorosi capitolati d’acquisto per quanto riguarda l’eliminazione di residui di pesticidi.

Un impegno, che si riflette anche nella scelta delle uova, ALDI propone solo ed esclusivamente uova da allevamento a terra, che sono utilizzate anche come ingrediente per la produzione di maionese, dessert da frigo, pasta fresca e secca a marchio proprio. L’offerta si completa con le uova biologiche e da dicembre 2018 anche da uova da allevamento all’aperto.

Infine una particolare attenzione viene riservata ai vini regionali. La Vinoteca di ALDI, conta 100 etichette tra vini rossi, bianchi, rosè, frizzanti e spumanti. All’interno dell’assortimento anche vini di origine biologica.

Precedente Cameriere please! C'è un insetto nel mio piatto... da oggi nei supermercati Migros Successivo Tutto il benessere del bio nell'offerta di PAM Panorama